Alla ricerca di una sintonizzazione la radio mia vita sullo scaffale, sotto la finestra dentro la pioggia sporca che scivola sul vetro nei pro e contro della giornata già marcita al risveglio, e poi sprazzi di sole, annunciati.  Ho letto pezzi di Bibbia, ho pensato che dovessi portarmi solo un libro potrebbe essere dimenticando tutto […]

Alla ricerca di una sintonizzazione la radio

mia vita sullo scaffale, sotto la finestra

dentro la pioggia sporca che scivola sul vetro

nei pro e contro della giornata già marcita

al risveglio, e poi sprazzi di sole, annunciati. 

Ho letto pezzi di Bibbia, ho pensato che dovessi

portarmi solo un libro potrebbe essere

dimenticando tutto ciò che ne hanno detto,

dimenticando tutto ciò che ne hanno detto 

di Dio. 

Dimenticandomi ciò che ho detto di me

ciò che ho pensato, magari ciò che ho vissuto

come sono fatta, la mia taglia il mio numero

di scarpe, il mio colore preferito e le altre

stupidaggini e propaggini di una vita confusa nella vita. 

Sintonizzando oziosamente la rotella, cliccando

su qualche bottone, consiglio: grattandosi la testa 

mentre

piegati in avanti sulla scrivania attendiamo

che qualcosa si aggiusti da sé, noi incapaci

stanchi, vissuti, sporchi come la pioggia 

che adesso scivola sui vetri al cielo del capannone

della mansarda

del nostro sguardo.

[13/06/2022]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.